mulac_wonka_santaclaus (8)

Wacky Lipstics: Wonka e Santa Claus – MULAC

dicembre 7, 2015 by makemeup - 3 Commenti

Una manciata di settimane fa Mulac (la casa cosmetica fondata da La Cindina, youtuber che tutte conosciamo, a prescindere dal fatto che la si segua o meno) ha lanciato una nuova gamma di rossetti: i Tastylip Lipsticks.
Quindi, da brava blogger, io vi parlo dei Wacky Lipsticks. Wacky? Ma non erano Tasty? Sì, quelli nuovi sono i Tastylip ma mica vi posso parlare di una novità (quando mai lo faccio); io vado a pescare sul fondo del barile, dall’antichità, dal periodo pre-colombiano e vi faccio vedere due rossetti vecchi come il cucco: Wonka e Santa Claus (che purtroppo è un’edizione limitata).

DICONO DI LORO
I rossetti “Wacky” nascono dall’idea di realizzare colorazioni uniche e nuove, che soddisfino la varietà delle esigenze di ogni donna.
Le formulazioni a base di ingredienti naturali permettono un uso quotidiano del prodotto e garantiscono elevate prestazioni e lunga tenuta.
Il vostro estro creativo sarà soddisfatto dalle textures “pastello”, morbide/lucide e opache, che vi permetteranno di ridefinire, valorizzare ed esaltare le vostre labbra.

RECENSIONE
Il bullet è a base quadrata e nero opaco. Sul tappo ci sono delle decorazioni lucide che riproducono la trama dei tessuti damascati. Su tutto spicca il bianco nome del marchio. Personalmente non mi dispiace, lo trovo carino, discreto ma non banale.

Santa Claus

Santa Claus faceva parte di un’edizione limitata uscita nel periodo natalizio del 2014. Al primo giro la sottoscritta ne era rimasta affascinata ma a furia di pensarci sopra se l’era lasciato scappare. Dopo qualche tempo però è stato rimesso in stock e così me lo sono comprata. Ve lo dico perchè attualmente Santa Claus non è disponibile sul sito ma mai dire mai, chissà che prima o poi non venga riproposto.
Mulac lo definisce come un rossetto dal finish lucido leggermente metallizzato e dal colore rosso fucsia intenso, che si fissa sulle labbra, idratandole.

Colorazione e finish rendono questo rossetto molto particolare: un rosso ciliegia un po’ scuro con delle leggere iridescenze che lo rendono leggermente cangiante e metallizzato. Io lo definirei un rosso freddo mischiato a del magenta.
È molto coprente e pigmentato già alla prima passata cosa che non lo rende molto modulabile e costruibile.
La durata non è niente male. Regge parecchie ore (anche 6) se parlate parlate tanto, bevete o mangiucchiate qualche cosetta (del tipo finger food: apro la bocca – ci lancio dentro il boccone / chiudo / mastico). Quando mangio, ma mangio veramente, sbiadisce inevitabilmente, specie al centro delle labbra ma, come ho detto più di una volta, quando mangio tutti i rossetti vengono mangiati assieme ai bocconi.
L’odore non è certamente dei migliori ma si avverte solo se si va ad annusare direttamente lo stick (e di solito una non compra un rossetto per infilarselo nelle narici).
Scorre bene sulle labbra, talmente bene che, anche dagli swatch, temevo che fosse uno di quei rossetti viaggiatori che ballano la samba, non si fissano e si vanno a fare un giro in posti non desiderati. Ha un finish cremoso, lucido e leggermente metallizzato (un metallizzato soft, non tipo “Hey, viva gli anni ’90). Nonostante questo non sbava ma io, come faccio con tutti i rossetti, utilizzo lo stesso matita e lock pencil.

Luce naturale diretta

Luce naturale indiretta

Wonka

Wonka viene definito da Mulac come un rossetto cioccolato dalla texture lucida, adatto per dare un colore intenso alle labbra.
Per me è un colore insolito, che esce dalla mia comfort zone. In tutto il mio stash non c’è un rossetto veramente marrone o che comunque si avvicini al marrone. Ora, non che io voglia un rossetto veramente marrone (probabilmente non lo metterei) ma volevo qualche cosa che ci si avvicinasse: probabilmente ero in uno di quei momenti nei quali mi sento particolarmente audace.


Wonka fa al caso mio perché è un bel mix fra marrone e rosso. Dagli swatch sembra veramente marrone: un marrone caldo, con magari una mezza punta di rosso, ma comunque marrone. Sulle labbra, invece, cambia: la componente rossa lo fa assomigliare di più a un bordeaux piuttosto che alla tavoletta del signor Willy Wonka. Resta comunque un rossetto che, per come son fatta io, reputo “impegnativo”, bordeaux scuro con una nota di prugna; uno di quelli che metto quando so che non me ne frega niente se la gente mi fissa.
A livello di texture è decisamente più secco di Santa Claus e non scorre benissimo sulle labbra. È un matte che però ha come punto a suo favore il fatto che, pur non essendo ultra confortevole, non secca le labbra in modo indicibile.
Anche in questo caso l’odore non è fantastico ma, come per Santa Claus, non si avverte a meno che non si vada ad annusare lo stick.
Come durata siamo sui livelli di Santa Claus; parlando e bevendo si attesta attorno alle 6 ore, mentre non sopravvive ad un vero pasto.

Luce naturale diretta

Luce naturale indiretta

VOTO
Santa Claus: 10/10
Wonka: 9/10

INGREDIENTI
Santa Claus
Octyldodecanol, polyglyceryl-2 isostearate/dimer dilinoleate copolymer, polybutene, mica, dimer dilinoleyl dimer dilinoleate , dimethicone, synthetic wax, ozokerite, candelilla cera, tocopherol, parfum.

Wonka
Ethylhexyl palmitate, silica, ricinus communis seed oil, candelilla cera, cera alba, oleic/linoleic/linolenic polyglycerides, crambe abyssinica seed oil phytosterol esters, tocopherol, butyrospermum parkii butter, parfum.

IN SINTESI
Mi piacciono i rossetti Mulac, hanno delle colorazioni interessanti. Tornando indietro li riacquisterei sicuramente e non avrei problemi a prenderne di nuovi: Golden Age, Crazy Like a Fox e Cheri (della linea Tastylip) mi piacciono un sacco.

INFO

Marca: Mulac

Paese di produzione: Italia

Dove si trova: online sullo store di www.mulaccosmetics.com.

Prezzo: 11.90 € (3.4 € al grammo)

Quantità: 3.5 g

Scadenza: //

Certificazioni: //