DSCN2812

Le unghie del tasso: Cuticle Care Balm – Badger

gennaio 29, 2015 by makemeup - Nessun commento

Bonjour mademoiselles.
Oggi parialo di una tipologia di prodotto che compare per la prima volta qui sul blog ma che sto usando da parecchio tempo.
I balsami per le cuticole sono indispensabili per avere le mani sempre in ordine e ben curate, per idratare il giro cuticole e per combattere pelle secca e pellicine varie. Una manicure perfetta perde tantissimo se le unghie non son più che curate.
Dopo aver passato anni da onicofaga finalmente sono riuscita ad ottenre delle belle unghiette abbastanza resistenti ma sono tutt’ora tormentata da un giro cuticole sempiternamente secco e da una marea di pellicine. Proprio per porvi rimedio ho deciso, complice un post di Bambi Natural&Organic Beauty, di provare il Cuticle Care di Badger Balm.

MARCA
Badger Company

DICONO DI LUI
Il Cuticle Care Balm ripara e lenisce le cuticole secche e danneggiate. Contiene burro di Karitè ed estratto di olivello spinoso, oltre che agli oli essenziali di geranio, mandarino, citronella e zenzero che aiutano a donare una fragranza piacevolissima alle tue mani! Nota: è possibile, data la naturalezza del prodotto, che perline di burro di karitè salgano in superficie. Questo effetto è normale e non diminuisce affatto la qualità di questo balsamo!

CONFEZIONE
Una graziosa scatolina di latta, tipica dei prodotti Badger, dai colori frizzanti e vivaci, con un bel tasso simpatico che mette in bella mostra le sue unghie perfette. È un pack che trovo ideale da tenere sul comodino, accanto al letto.

DOVE SI TROVA
EccoVerde.

PREZZO
5.99 €

QUANTITÀ
21 g

SCADENZA
12 mesi

CONSIDERAZIONI
Il prodotto si presenta come un balsamo ceroso, di color giallo intenso e dalla profumazione intensa e incredibilmente fresca data dai numerosi oli essenziali in esso contenuti.
La nota olfattiva essenziale è quella del limone, accompagnata da un leggero sentore di zenzero.
Apparentemente il balsamo risulta piuttosto duro ma basta scaldarlo col calore delle dita per farlo sciogliere immediatamente e ottenere un olio denso e molto nutriente.
Scivola bene sulle unghie, senza essere eccessivamente unto o appiccicoso. Si assorbe abbastanza velocemente, a patto che se ne applichi poco.
Tutte le sere, prima di infilarmi sotto le coperte per leggere un libro o guardare qualche video su YouTube, applico sempre un velo di questo prodotto; è diventato una sorta di rituale serale.

Con un utilizzo costante le unghie risultano più luminose e “morbide”. Non so se “morbido” sia il termine esatto ma è l’unico che mi veniva in mente per esprimere l’azione idratante che il Cuticle Car Balm ha sulle unghie. Appunto per questo lo consiglio a tutte quelle che hanno le unghie tendenzialemnte secche e deboli.
Ho provato a portarmelo in borsa, per quei periodi in cui il giro cuticole è particolarmente devastato e devo dire che, anche applicandolo fuori casa, non risulta particolarmente scomodo.
Come idratante per le cuticole in senso stretto è meno idratante di quanto immaginassi: può andare bene se avete un giro cuticole secco ma non bisognoso di un’idratazione profonda oppure se non avete una crescita eccessiva delle cuticole.

VOTO
8/10

IN SINTESI
L’azione idratante e ammorbidente sulle cuticole è buona ma, a giudizio di una che non ha a disposizione alcun metro di paragone, non eccezionale. L’azione idratante e rinforzante sulle unghie, invece, è certamente il punto di forza di questo balsamo, il motivo per cui, molto probabilmente potrei ricomprarlo.

INGREDIENTI

Butyrospermum parkii (shea) butter, olea europaea (extra virgin olive) fruit oil, ricinus communis (castor) sead oil, cera alba (beeswax), pelargonium graveolens (geranium) flower oil, hippophae rhamnoides (seabuckthron) fruit extract, citrus nobilis (mandarin) peel oil, zingiber officinale (ginger) root extract, cymbopogon schoenanthus (lemongrass) leaf oil, elettaria cardamomum (cardamom) fruit oil, rosmarinus officinalis (rosemary verbenone)leaf/ flower oil, litsea cubeba (litsea) fruit oil, limonene, citronellol, geraniol, linalool.